Le coste

Sri Lanka


Il clima equatoriale dello Sri Lanka è temperato dal monsone che modula la scelta del soggiorno al mare in base a due stagionalità: nel periodo che va da ottobre ad aprile ci si deve indirizzare verso la costa Occidentale e nel successivo periodo da maggio a settembre verso la costa Orientale. I mesi di Ottobre e Maggio, essendo di transizione per le rispettive stagionalità, consentono di realizzare la vacanza in entrambi i versanti costieri.
Conoscendo le caratteristiche climatiche e quelle relative alla natura della costa è facile decidere in quale parte del Paese concludere, perfettamente, il proprio viaggio in Sri Lanka.

Nella costa Occidentale, immediatamente a Sud di Colombo, inizia la sequenza di località balneari, in rapida successione a poca distanza l’una dall’altra. Negombo (12 km dall’aeroporto internazionale di Colombo) è una piccola cittadina con strutture alberghiere di eccellente qualità, ampie spiagge dorate, orlate di palme e una lunga via con negozi, piccoli ristoranti, per fare una piacevole passeggiata dopo una giornata trascorsa tra mare e relax. Beruwela e la vicina Bentota (circa 110 km dall’aeroporto) è una delle località più incantevoli della costa occidentale con hotel di charme, negozi di prestigio e i magnifici giardini di Bevis Bawa. Hikkaduwa (140 km dall’aeroporto) rappresenta giustamente una delle spiagge più famose dell’Isola, rinomata per la barriera corallina che la rende ideale anche per le immersioni. Ancora un po’ più a sud (150 km dall’aeroporto) troviamo Galle, storico porto che ha rivestito nei secoli un’importanza strategica negli scambi commerciali tra medio ed estremo oriente. La città vecchia è un patrimonio dell’umanità e rappresenta il miglior esempio di città fortificata nel sud-est asiatico, la sua architettura mostra la mescolanza tra lo stile europeo e quello orientale. Galle ha un fascino particolare e mantiene uno standard alberghiero elevato. A pochissima distanza si trova la spiaggia di Unawatuna, eletta di recente tra le dodici migliori spiagge al mondo. A 175 km dall’aeroporto ecco Mirissa, dove si possono avvistare le balene e si pratica il surf.

Dalla parte opposta dell’isola, sulla costa Orientale, lo scenario mostra un contesto naturale selvaggio e incontaminato, spiagge di sabbia bianchissima con mare cristallino. Trincomalee, vicina a numerosi siti storici significativi, hotspot culturali e santuari della fauna selvatica, è famosa per la possibilità di avvistare delfini e balene (da maggio a settembre) ed è la località più attrezzata sia per la movida (comunque limitata) che per gli sport acquatici. Nilaveli, Pingeon Island e più a sud Passekudah sono località meravigliose con spiagge dalla sabbia fine e chiara, mare trasparente, perfette per chi ama la tranquillità e la possibilità di fare snorkeling ed immersioni per ammirare i meravigliosi fondali della barriera corallina del parco marino nazionale di Pigeon Island. Di facile raggiungimento (circa 45 minuti di auto da Passikudah), l’ideale per una escursione giornaliera, si trova la vivace città di Batticaloa, ricca di monumenti storici e culturali. Ancora più a sud Arugam Bay, infine, è il paradiso dei surfisti.

Informazioni Correlate
Il paese e la storia

Sri Lanka

Hotels sulla costa Est

Sri Lanka

Hotels sulla costa Ovest

Sri Lanka

Vedi di più
Tour Correlati
Contattaci