Destinazione: Birmania

Grantour - 10 notti


Yangon, Lago Inle, Kalaw, Pindaya, Mandalay, Bagan


13 giorni / 10 notti - Partenze giornaliere dall’Italia su base privata con guida in italiano
Pensione completa


1° giorno: ITALIA / YANGON
Partenza con volo di linea diretto a Yangon.

2° giorno: YANGON
Arrivo all’aeroporto internazionale di Yangon e incontro con la guida locale parlante italiano. Trasferimento all’hotel, tempo per relax e pranzo. Nel pomeriggio, inizia la visita di Yangon, dominata dalla splendente silhouette della gigantesca Shwedagon pagoda ed immersa nel verde dei suoi parchi e viali alberati. Si visiterà il grande Buddha sdraiato; la visita alla grande pagoda Shwedagon, simbolo del Paese, sarà al tramonto, quando le luci ne esaltano lo splendore, rendendo l’atmosfera sacra anche per la presenza di molti fedeli raccolti in preghiera. Cena di benvenuto in ristorante.

3° giorno: YANGON / HEHO / LAGO INLE
Trasferimento in aeroporto per il volo diretto a Heho. All’arrivo, proseguimento per Nyaungshwe e pranzo in ristorante. Nel pomeriggio, inizio delle visite del lago Inle e del suo straordinario ambiente. Sistemazione in hotel. Cena in hotel.

4° giorno: LAGO INLE
L’intera giornata è dedicata al sito archeologico di Inthein. Partenza con motolance seguendo un braccio secondario del lago e ammirando più di mille pagode risalenti al XIII secolo. Ritorno al pontile attraversando una foresta di bambú e pranzo in una casa degli Intha. Si prosegue la visita attraverso i villaggi della parte centrale del lago: Impawkho, dove le donne lavorano ai telai e Nampan con le famose coltivazioni di frutta e verdura galleggianti sulle acque. Rientro per la cena e il pernottamento in hotel.

5° giorno: LAGO INLE / PINDAYA / KALAW
Partenza per Pindaya con sosta al villaggio tipico di Aungban. Dopo pranzo, visita a fabbriche artigianali di ombrelli, e sigari locali. Visita di Pindaya, le famose grotte sacre ai buddisti. Proseguimento per Kalaw, località di vacanza famosa tra gli inglesi del tempo coloniale. Cena in hotel.

6° giorno: KALAW / MANDALAY
Trasferimento con mezzo privato per Mandalay attraverso un interessante percorso nell’entroterra birmano. Pranzo in ristorante locale. All’arrivo, sistemazione in hotel.

7° giorno: MANDALAY / AMARAPURA
Visita di Amarapura, antica capitale, il cui nome significa “la città immortale”, a pochi Km da Mandalay. Fondata nel 1783, dei suoi antichi palazzi rimane ben poco, e oggi è nota soprattutto per la tessitura di sete e cotoni al telaio. Vi si visita il più grande monastero del Paese, il Mahagandhayon, che ospita quasi 1000 monaci. Lì accanto, un vecchio ponte pedonale tutto in legno di tek chiamato U Bein, lungo due km. Dal villaggio di Shwe Kye yet, si ammira il panorama delle colline di Sagaing costellate da templi e da bianche pagode che si visiterà poi dopo il pranzo in ristorante locale. Al rientro in hotel sosta presso un rigattiere. Cena in hotel.

8° giorno: MANDALAY / MINGUN
Trasferimento al molo e partenza in battello locale, per la visita di Mingun, antica città a soli undici Km a nord di Mandalay, sulla riva opposta dell’Irrawaddy. Ci si arriva con barca locale a motore attraverso un percorso interessante lungo il fiume Irrawaddy le cui sponde sabbiose sono punteggiate da capanne di bambù col tetto di foglie. Sul posto vi è un piccolo villaggio, le fondamenta di una grande pagoda rimasta incompiuta nata dall’ambizioso progetto di un re antico, che voleva fare la pagoda più grande del mondo, e una campana di bronzo di dimensioni colossali. Il villaggio è animato e pittoresco. Rientro a Mandalay per il pranzo in ristorante locale. Nel pomeriggio, visita della pagoda Mahamuni con la grande statua bronzea ricoperta d’oro del Buddha, proveniente da MraukU. Alta quasi 4 metri è informe a causa dello spesso strato di sfoglie d’oro che i fedeli costantemente vi applicano per devozione. Tempo per lo shopping al pittoresco mercatino sottostante, ricco di artigianato locale. Si conclude con la visita del monastero Shwenandaw, detto il Palazzo d’oro, unica testimonianza rimasta dei fasti dell’ultimo regno. Cena in ristorante locale.

9° giorno: MANDALAY / BAGAN
Trasferimento in macchina al molo di Pakokku (circa quattro ore) con soste per visite e pranzo. Imbarco sul battello per Bagan (circa 2 ore). Sarà indimenticabile anche l’arrivo a Bagan con i templi che si stagliano all’orizzonte. Cena in ristorante.

10° giorno: BAGAN
L’intera giornata sarà dedicata alla visita di Bagan con il mercato Nyaung-oo, ed alla Shwezigon pagoda. Pranzo presso un ristorante sulla riva del fiume. Nel pomeriggio proseguimento della visita della zona archeologica di Bagan: il laboratorio della lavorazione della lacca, il magnifico tempio di Ananda, a croce greca, capolavoro dell’architettura mon, il tempio Manuha, con gigantesche statue di buddha all’interno, fino allo spettacolare tramonto dall’alto di una pagoda. Cena in ristorante tipico con spettacolo.

11° giorno: BAGAN
Partenza per la visita del Monte Popa, impressionante vulcano spento considerato l’olimpo delle divinità Nats. Sosta ai villaggi rurali con le tipiche case di bambù ed alle piantagioni di palme. Pranzo in ristorante locale. Nel pomeriggio continua la visita di Bagan con il villaggio di Minnanthu e le sue pagode con gli antichi affreschi. Cena in ristorante.

12° giorno: BAGAN / YANGON / ITALIA
Trasferimento in aeroporto ed imbarco sul volo di linea diretto a Yangon. All’arrivo conclusione delle visite della città e allo shopping nel grande mercato dell’artigianato in centro città. Si visiteranno il centro coloniale con i bei palazzi in stile vittoriano, e la trafficata Chinatown. Pranzo presso un ristorante tipico e successivo trasferimento in aeroporto per la partenza con volo di linea per l’Italia. Pasti, snack, film e pernottamento a bordo.

13° Giorno: ITALIA
Arrivo in Italia.


Quota da euro 2.700 in hotel 4 stelle


Stai per viaggiare con Dimensione Turismo?
Compila il consenso al trattamento dei dati sensibili.